BookingLayer.Title

BookingLayer.Content

BookingLayer.Book

Menu Online booking
best rate

Un soggiorno di classe superiore

Il Boutique-Hotel REMORINO è sinonimo di hotel di prima categoria, ma con un tocco tutto speciale: immerso nella magia del paesaggio ticinese, a ridosso delle rive del Lago Maggiore, non lontano dal centro storico di Minusio ma piacevolmente raccolto nella quiete e nella tranquillità, è un’autentica oasi di relax il cui fascino mediterraneo vi sedurrà in ogni istante.

Autentico amore per il dettaglio

Con il loro charme avvolgente e le dimensioni generose, gli ambienti luminosi rivelano un senso di bellezza e amore per il dettaglio. I colori del sud si concentrano qui: l’azzurro intenso del Lago Maggiore, i verdi saturi della vegetazione con sprazzi di colore dei fiori, il giallo radioso del sole. Materiali come il granito, il legno, il ferro o i rivestimenti in terracotta sono un omaggio molto speciale alla cultura del Ticino.

Un eldorado di pace e relax

Il nostro giardino è un piccolo gioiello: circondati da una vegetazione mediterranea impreziosita da camelie, magnolie, palme e alberi d’ulivo potrete adagiarvi e indugiare comodamente sulla vostra sdraio, godervi il sole, immergervi nella lettura preferita in un angolo quieto e raccolto, divagare sognando a occhi aperti o sorseggiare un bicchiere di Merlot… Con il dolce intermezzo di qualche tuffo in piscina: con il suo specchio d’acqua di 110m2 di superficie e una temperatura di 30° C, è piacevole immergersi e concedersi qualche vasca.

Un inizio giornata luminoso

Colazione al Remorino

Nel nostro soleggiato ristorante per la prima colazione sarete accolti ogni mattina con un ricco buffet che potrete degustare piacevolmente anche nella terrazza all’aperto – oppure preferireste fare colazione nella comodità della vostra camera?

Cultura dell’ospitalità

Il REMORINO è un luogo ricco di storia. Una storia di ospitalità che la famiglia proprietaria porta avanti da ormai 50 anni. L’albergo fu fatto costruire nel 1967 da Nelly e Mario Qualizza al loro ritorno dal Venezuela sui terreni di un antico vigneto, di cui qualcuna delle vecchie viti può ancora essere ammirata in giardino. Con il passare degli anni furono annessi due terreni confinanti dove sorgono la piscina e il complesso del parco. All’inizio degli anni Novanta, la gestione passa alla seconda generazione: Sonja e Pascal Kirchlechner-Qualizza, che hanno dato avvio a un graduale ammodernamento della struttura. Nel 1999 è stata rinnovata la grande hall d’ingresso alla ricezione degli ospiti, a cui è seguita nel 2004 una prima fase di ristrutturazione delle camere fino alla conclusione dei lavori nel 2013, con tutte le camere completamente rinnovate e dotate di aria condizionata.